La mia soluzione: cosa vorrei che succedesse in Italia

In poche parole, per me le cose sono molto semplici.

Qualunque discussione politica oggi e’ profondamente inutile e secondaria al fatto che le basi democratiche non esistono. Bisogna quindi che si riparta davvero da zero: chi tiene alla democrazia deve chiedere una pausa.

Tutti quelli che non possono capire come il berlusconismo sia possibile, devono mettersi tutti insieme, vinciamo le elezioni con il 70% dei voti, e con un semplicissimo programma: rimettere a zero le anomalie del sistema italia (conflitto di interessi, legge elettorale), e tornare alle elezioni subito.

I due punti su cui bisogna ripartire da zero:

1. Una legge elettorale in cui i parlamentari siano eletti direttamente. Che ogni parlamentare sappia esattamente chi deve rappresentare, e che ogni cittadino sappia dire nome e cognome di chi lo rappresenta. Per me e’ questo che vuol dire la Costituzione:

Art. 56. [9] La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto.

2. Eliminare la possibilita’ che il caso Berlusconi possa ripetersi. Se il sistema italiano non lo impedisce naturalmente per ragioni etiche e culturali (direi spontanee), lo deve allora divenire in modo istituzionale.

Una persona che controlla tre impero, di natura finanziaria, immobiliare e mediatico, non puo’ essere messa a decidere come spendere i soldi delle tasse degli italiani. No, troppo facile. Chiunque si sbatte tutti i giorni per capire dove investire i propri risparmi, o dove comprare casa,  o come riuscire a creare contenuti culturali, sa quanto sia difficile fare le scelte giuste. Figuriamoci se il pesce piu’ grosso di tutti e’ anche quello che decide dove dirigere i flussi. Eh no, troppo facile. Conflitto di interessi alla terza potenza. Questo non deve essere possibile.

Riconosco che questo argomento del conflitto di interessi e’ abbastanza complicato e necessita approfondimento. Ma non dev’essere difficile trovare un altro paese non troppo lontano in cui queste regole esistono, e alla peggio, copiarle.

Se c’e’ da nominare un cosiddetto leader per guidare questa coalizione, io prenderei Casini: non per le sue idee o la sua linea politica, ma perché credo che lui sarebbe onesto a compiere questa missione di reset per poi lasciare il campo al nuovo sistema.

2 risposte a “La mia soluzione: cosa vorrei che succedesse in Italia

  1. Pingback: La Grande Alleanza per riformare l’Italia | Cosa dire…?

  2. Bersani alle “Invasioni barbariche” del 21-01-2010 ha presentato una soluzione simile, anche se ha parlato di 4-5 punti, che dovrebbe realizzarsi nelle prossime settimane. L’unica cosa che mi sembra differire e’ l’impegno di tornare alle urne una volta fatte le riforme necessarie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...