La vera storia di Futoshi Toba, eroe italiano

L’egregissimo Massimo Gramellini ci racconta via video la storia di Futoshi Toba, 59enne impiegato della centrale di Fukushima, senza figli, che si e’ sacrificato al posto dei colleghi 20enni per andare a spegnere l’incendio, rimanendo colpito dalle radiazioni e quindi poi ricoverato a Tokio.

Dal letto d’ospedale, il sig. Toba raccomanda al suo Paese di voler riconsiderare la scelta dell’energia nucleare creando grande scandalo. La notizia e’ ripresa in vari blog e altri giornali italiani. Qui c’e’ addirittura una foto.

Ma sui siti in inglese e in francese, nulla. Si trova un altro Futoshi Toba, 46 anni, sindaco di Rikuzentakata, attivissimo nell’organizzazione dei soccorsi. Nessuna traccia del “nostro” Futoshi Toba.

Leggenda metropolitana?

Su Twitter scovo una traccia reale: un blog post in pessimo inglese, senza dubbio una traduzione automatica di un articolo giapponese. Qui parlano proprio di lui… pero’ a cercare bene, no! Si tratta di una traduzione automatica di un articolo italiano!

Uso Google per cercare nei vecchi post di Twitter ancora in memoria. Nisba.

E allora, l’arma assoluta: tiro fuori la moglie giapponese.

Inizialmente non trova nulla.

Poi scopre un trafiletto che parla di un impiegato, anonimo, di 59 anni, che lavora da 40 anni nell’ufficio di controllo di centrali nucleari, nella prefettura di Shimane (al sud, a 700km da Fukushima), a 6 mesi dalla pensione. Costui si sarebbe portato volontario insieme ad altri per andare ad aiutare alla centrale di Fukushima.

(Nota: la televisione giapponese in questi giorni straripa di storie tristissime e di gesta eroiche, c’e’ solo da scegliere).

Lo stesso identico trafiletto, senza nome, e’ clonato su decine di blog. In effetti lo troviamo anche in inglese.

L’origine della notizia sembra venire dall’agenzia giapponese Jiji che avrebbe intervistato una donna su Twitter che si dice figlia del quasi pensionato. Il conto Twitter @NamicoAoto ora e’ pero’ stato chiuso, anche se vari media sembrano aver provato ad entrare in contatto (da ABC News a Grazia).

Sara’ lo stesso uomo? La storia e’ molto simile pero’ qui c’e’ una figlia, mentre il Futoshi Toba originale sembrava non avesse figli.

Altre informazioni utili:

  • La societa’ Tokyo Electric Company non ha riasciato i nomi dei Fukishima 50. Nessuno sa chi siano e come si chiamino. Mah.
  • La dichiarazione dell’uomo sarebbe stata: “Il futuro dell’energia nucleare dipende da come verra’ gestita questa situazione. Ci vado per senso di dovere”. Non e’ proprio la stessa cosa.
  • Su giornali francesi si legge inveche che e’ ad 1 anno e mezzo dalla pensione. Chi si e’ sbagliato di 1 anno intero?

Conclusione

Io spero che la storia sia vera. Anche se non e’ vera, e’ ammirevole.

Mi chiedo, pero’: come nascono le notizie? Ora ho capito come si diffondono: tutti copiano la stessa cosa dappertutto. Ma non ho ancora capito da dove nascono. Come le barzellette.

4 risposte a “La vera storia di Futoshi Toba, eroe italiano

  1. Coccaglio: non so se sia una bufala, non ho visto prove concrete ne’ in un senso ne’ nell’altro.

    Quel che e’ curioso e’ come questa notizia sia arrivata in Italia e ricopiata da tutti, senza che nessun altro media al mondo (compreso in Giappone) ne parli.

  2. Fratello!
    Credo di essere stato il primo in Italia, già domenica, ad evidenziare la possibile bufala.

    http://coccaglio.blogspot.com/search/label/Futoshi%20Toba

  3. Pingback: Freddy Nietzsche » Il caso Futoshi Toba

  4. Ciao, piacere di conoscerti, ho trovato questo tuo articolo seguendo il link di quest’altro blog http://www.freddynietzsche.com/2011/03/23/il-caso-futoshi-toba/ .
    Volevo rispondere velocemente alla tua domanda, anche se forse è una domanda retorica, postando una serie di blog scritti da un mio amico che ha voluto evidenziare il “problema” del catastrofismo mediatico:
    http://nicolaingiappone.blogspot.com/2011/03/apriamo-gli-occhi-prima-parte-lha-detto.html (questo è il primo di una serie di tre)

    Scusami se sono stato così espansivo e se vuoi puoi non pubblicare la mia risposta (o cancellarla se preferisci) per i link che ho messo.

    Un saluto ed a presto (^^)/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...